L' ALTRA VOCE DI CORREZZANA

Informazioni, notizie e aggiornamenti a cura di Correzzana Viva

Bilancio “sbilanciato” e approvato dalla maggioranza

Voi come definireste un bilancio comunale che occulta 321mila euro di crediti verso un solo contribuente, pari al 10% dell’intero bilancio comunale e al 20% delle entrate comunali da tributi? Parliamo di crediti sotto traccia verso la società Delfina Lucia (nota protagonista dell’affaire Polifunzionale), di cui nessuno, leggendo il Bilancio e la relativa Relazione della Giunta, potrebbe mai venire a conoscenza.

Basta questo, per sentirci in obbligo di prendere le distanze da qualunque dato in quel bilancio sia contenuto, in quanto viola i principi capitali che rendono un bilancio pubblico corretto e attendibile.

Secondo il vicesindaco, invece, a fronte di ciò, nell’ultimo consiglio comunale di venerdì 8 aprile una “buona minoranza” avrebbe dovuto addentrarsi in un dibattimento sulla maggiore o minore bontà delle allocazioni e degli investimenti fatti dall’amministrazione nel 2015.

A quale pro, ci chiediamo, in una sessione di approvazione di un bilancio consuntivo? Qualcuno spieghi per favore al vicesindaco, evidentemente un po’ confuso, che la sede per discutere di allocazioni e investimenti di norma è il previsionale, che andrà in discussione tra breve.

bilancio

bilancio

A fronte di azioni già fatte e finite in quanto risalgono all’anno precedente, l’unico criterio per approvare o bocciare un consuntivo è se esso riporta fedelmente come i soldi sono stati gestiti (in entrata e in uscita), rispetto al preventivo, oppure no.

Al più, si sarebbe potuto dibattere sul perché la Giunta abbia deciso di chiudere l’anno con un avanzo di gestione così consistente, 240mila euro, e di vincolarne 80mila senza spiegare perché. A maggior ragione avremmo potuto dibattere sul perché quei 321mila euro di crediti non fossero stati iscritti a bilancio: che tali questioni siano tra loro collegate, non è così difficile da capire.

Ma questo l’avevamo già fatto. Non una, non due, non tre volte: esattamente quattro, quante sono state le sessioni di approvazione bilancio e assestamento di bilancio negli ultimi 18 mesi. Risultati? Nessuno, a parte sentire il sindaco che scarica tutte le responsabilità sui funzionari. Francamente imbarazzante.

Per questo nell’ultima seduta del Consiglio comunale abbiamo preferito non perdere tempo in discussioni e ci siamo limitati a presentare la dichiarazione di voto che trovate al link qui di seguito.

pdf

Secondo il sindaco, il vicesindaco e l‘intera maggioranza, esigere la trasparenza nella gestione dei soldi pubblici non è fare politica

Noi, al contrario, riteniamo che oggi a Correzzana come in tutto il resto d’Italia, sia l’assoluta priorità per la buona politica. A maggior ragione quando all’OdG non c’è una discussione su come si è lavorato, in tema di scuola, rifiuti o servizi sociali, ma proprio il resoconto della gestione finanziaria e l’approvazione del rendiconto.

Confortiamo il vicesindaco: alla sessione di approvazione del previsionale 2016 avrà da noi tutti i rilievi e le proposte del caso su dove e come allocare le risorse, magari a partire dalla Casetta dei libri.

Nell’attesa, avrà tempo e modo di pensare a come recuperare tempestivamente i crediti del Comune verso le famiglie in difficoltà grazie al baratto amministrativo, sapendo che al noto costruttore il Comune ha concesso il beneficio di far fallire la società debitrice, prima che gli venisse ingiunto di pagare il dovuto e addirittura prima che parte dei suoi debiti gli venissero notificati.

Correzzana Viva © 2018

Questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi