L' ALTRA VOCE DI CORREZZANA

Informazioni, notizie e aggiornamenti a cura di Correzzana Viva

Bilancio previsionale 2016 approvato dalla maggioranza

Con dispiacere comunichiamo che questa sera in Consiglio Comunale la maggioranza ha approvato il bilancio previsionale 2016 e i relativi documenti di programmazione, essendo stata di fatto respinta la nostra proposta di differire il voto per consentire la regolarizzazione dei documenti presentati.

Pubblichiamo la lettera inviata ieri al sindaco, nella quale emergevano chiaramente:

  • lo spirito costruttivo alla base della nostra proposta (anche a fronte del non rispetto dei tempi e delle modalità sancite per il deposito della documentazione agli atti);
  • la nostra disponibilità (che tale permane) a collaborare con gli Uffici ai fini del definitivo risanamento del bilancio dal punto di vista normativo;
  • la nostra volontà di andare a un confronto politico con la maggioranza, sulla base di uno strumento di programmazione trasparente e a norma di legge.

bilancio previsionale

A fronte della palese violazione dell’iter di presentazione del bilancio, abbiamo voluto offrire un’apertura al dialogo e alla collaborazione.

La risposta irrispettosa e maleducata del sindaco è stata procedere nella trattazione dell’ordine del giorno, facendo come se questa lettera non fosse mai stata inviata.
Anzi, il sindaco in persona ha fatto passare per suo un “emendamento” con cui si proponeva di correggere la proposta di deliberazione che noi avevamo segnalato nella lettera contenere importi sbagliati.

Ovviamente nel momento in cui abbiamo inviato la lettera, dell’emendamento in questione agli atti non c’era traccia.

Quindi solo successivamente il sindaco ha fatto correggere la bozza di delibera arrogandosi pure il merito di aver segnalato l’errore: una tattica da politicante di bassa lega.
Peccato che gli importi nella delibera fossero solo la punta dell’iceberg, in quanto poggiavano su incoerenze contenute nel resto della documentazione.

Incoerenze che avrebbero potuto essere sistemate, se solo il sindaco l’avesse voluto, con solo qualche giorno di proroga sul voto. Ma certa gente nella vita conosce solo una regola: l’abuso della propria posizione di potere, mascherandola con la falsa retorica della “partecipazione”.

In coerenza con quanto avevamo scritto, ci siamo visti costretti ad abbandonare l’adunanza, per rientrare a votazione avvenuta.

Correzzana Viva © 2018

Questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi