L' ALTRA VOCE DI CORREZZANA

Informazioni, notizie e aggiornamenti a cura di Correzzana Viva

Polifunzionale: la Vittoria Assicurazioni non paga la fideiussione e fa causa al Comune

polifunzionale

Ricordate queste dichiarazioni?Il Comune è protetto da questa fideiussione, ora ci sarà una nuova gara d’appalto. Il procedimento è avviato”. Erano le rassicurazioni del vicesindaco Marco Beretta che dalle pagine de “Il Cittadino” lo scorso 7 marzo tranquillizzava i Correzzanesi.

Dopo mesi di comunicazioni di questo tipo da parte dell’Amministrazione e di apparente silenzio da parte della Vittoria Assicurazioni, noi di Correzzana Viva abbiamo sentito il bisogno di avere più chiaro il quadro della situazione e per questo abbiamo presentato una richiesta di accesso agli atti in Municipio, chiedendo copia delle comunicazioni intercorse con la Compagnia assicurativa dal momento dell’escussione della polizza.
Precisiamo che (per la prima volta) le copie richieste non ci sono state date. Abbiamo tuttavia potuto visionare i documenti, dall’esame dei quali, con rammarico, abbiamo riscontrato ciò che segue  e che riteniamo meriti di essere reso noto ai Cittadini.

  • Fin dal 12/3/2015 la Vittoria Assicurazioni aveva risposto al Comune mettendo in discussione la cifra escussa (pari ad euro 797.735.92), evidenziandone l’incongruenza. Il Comune stesso il 6/12/2013 aveva infatti autorizzato la riduzione del massimale di polizza a 702.155,21 euro.
  • Il successivo 31/3/2015 la Compagnia assicurativa comunicava che non avrebbe pagato la somma richiesta, giudicandola illegittima, non avendo il Comune agito nei termini di legge. In sostanza, la Compagnia metteva in discussione il fatto che il Comune di Correzzana (con la famosa delibera di Giunta dell’Agosto 2010) avesse concesso una proroga indeterminata al costruttore per la consegna del Polifunzionale, senza che di questo venisse informata l’Assicurazione: in tal modo quest’ultima sarebbe stata privata del diritto di valutare se concedere o meno la fideiussione alle stesse condizioni.
  • Il 4/5/2015, per tutta risposta, la Vittoria Assicurazioni attraverso il Tribunale di Monza, inviava al Comune l’atto di citazione in giudizio: udienza prevista il prossimo 2 Dicembre.

 

Nei fatti, quindi, Vittoria Assicurazioni ha fatto causa al Comune.

Nell’atto sono elencate al dettaglio una serie di considerazioni che inducono la Compagnia a promuovere un’azione legale finalizzata a dimostrare l’inesistenza del diritto vantato dal Comune, e comunque l’insussistenza dei presupposti per procedere all’escussione della garanzia nei termini indicati dalla Pubblica Amministrazione.

Vi riportiamo di seguito alcuni passaggi che ci hanno particolarmente impressionato:

“Pur essendo scaduto infruttuosamente il termine 28/11/2009 concesso alla Cora ora Delfina per l’adempimento degli oneri, il Comune anziché escutere la polizza, ha rilasciato al Soggetto attuatore un nuovo Permesso Di Costruire (1/3/2013) senza minimamente informare la compagnia circa l’inadempimento dell’obbligazione garantita. A notevole distanza di tempo, la suindicata PA pretende oggi di escutere la polizza fideiussoria rilasciata dall’esponente adducendo il perdurante inadempimento del soggetto attuatore, nel frattempo posto in liquidazione. La condotta osservata dal comune, oltre ad essere palesemente contraria ai fondamentali principi di buona fede e correttezza (…)”

“(…) si osserva al riguardo come l’inadempimento evidenziato al punto precedente (le inadempienze della Delfina Lucia – ndr) avrebbe dovuto indurre una PA diligente a non concedere alcun nuovo credito”.

“(…) si evidenzia al riguardo come, in spregio alle più elementari regole di correttezza e buona fede, il Comune non abbia nemmeno informato la compagnia della sopravvenuta situazione di difficoltà finanziaria in cui versava il soggetto attuatore e, men che meno, del nuovo “credito” rilasciato alla Delfina”.

Come proseguirà la vicenda?
Come si comporterà il Comune? Di certo, a fronte di questa citazione in giudizio, la prima reazione sarà quella inevitabile sui costi dei legali che lieviteranno enormemente.

Correzzana Viva © 2018

Questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi