L' ALTRA VOCE DI CORREZZANA

Informazioni, notizie e aggiornamenti a cura di Correzzana Viva

Correzzana investe sulla scuola? Parliamone

Durante il Consiglio Comunale dello scorso 19 Novembre si è parlato di scuola poiché è stato approvato a maggioranza il Piano per il Diritto allo Studio.

I tre consiglieri di minoranza di Correzzana Viva si sono astenuti: perché nel Piano presentato manca l’attenzione ad alcune esigenze fondamentali, da tempo manifestate dalle famiglie.

scuolaVivendo nel secondo Comune più giovane della Brianza riteniamo che l’amministrazione non si possa limitare a finanziare lo stretto indispensabile per il buon funzionamento della scuola, ma debba fare uno sforzo in più per andare incontro alle famiglie rendendo i servizi correlati all’istruzione accessibili al più vasto numero di cittadini. Questo significa lavorare sulle relazioni e fare comunità nella prospettiva incoraggiata dai nuovi modelli di welfare comunitario, partecipativo, o generativo, a sostegno del quale si trovano anche cospicui finanziamenti.

Le carenze più importanti nel Piano presentato, a nostro giudizio sono:

  • il servizio di pre e post scuola: attivato, ma posto integralmente a carico degli utenti, è considerato da molti troppo caro. Soluzioni per abbattere i costi ci sono (esperienze in atto in altri Comuni lo dimostrano), ma non sono state approfondite.
  • la non prevista organizzazione di un centro estivo, eppure sappiamo che molte famiglie in cui entrambi i genitori lavorano, nel mese di luglio, hanno difficoltà con l’accudimento dei bambini. L’unica opportunità esistente a Correzzana è offerta dalla struttura San Desiderio, che tuttavia ha tariffe elevate e spazi molto ridotti per poter soddisfare la domanda potenziale, ragion per cui molte famiglie utilizzano i centri estivi organizzati in altri Comuni come ad esempio aLesmo, Arcore e Casatenovo.

Eppure Correzzana dispone di spazi ottimali per organizzare servizi di questo tipo: una riflessione sul modo in cui vengono gestiti sarebbe utile e opportuna.

Un’altra riflessione è quella sul modo in cui viene attualmente gestita la preziosa risorsa del volontariato, che in altri Comuni consente di abbattere considerevolmente il costo di molti servizi tra cui il pre/post scuola e il centro estivo. A Correzzana stessa il doposcuola “Non solo compiti”, è reso possibile per 2 pomeriggi a settimana grazie a 10 giovani e generosi volontari. Tuttavia, anche a fronte di altre disponibilità già raccolte da parte di ex insegnanti a collaborare, l’Amministrazione non ritiene di dover procedere a un potenziamento dei servizi pomeridiani para-scolastici.

Ecco i numeri dell’impegno del Comune pubblicati sulla pagina Facebook di Uniti per Correzzana di mercoledì 25 novembre.

pdf

Leggi la relazione completa presentata in Consiglio comunale dalla nostra capogruppo.

Correzzana Viva © 2019

Questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi