L' ALTRA VOCE DI CORREZZANA

Informazioni, notizie e aggiornamenti a cura di Correzzana Viva

Polifunzionale: quando la matematica diventa opinione

ilcittadino_marzo7Lo scorso 23 luglio 2014 con protocollo in uscita N. 2385, l’Ufficio tecnico del Comune firmava un SAL (Stato di Avanzamento Lavori) in cui si dichiarava che:

VISTA la convenzione del PII2 del 2008, VISTO lo stato di avanzamento lavori trasmesso il 15 Luglio 2014 dal Direttore lavori Arch. Amoretti (prot. N. 2371 del 21/7/2014), RILEVATO A SEGUITO DI OPPORTUNO SOPRALLUOGO, VERIFICATO IL COMPUTO METRICO ESTIMATIVO allegato alla Convenzione (…) SI COMUNICA che…la percentuale relativa allo stato avanzamento dei lavori di realizzazione nuovo centro polifunzionale è pari al 50,10% (cinquanta virgola dieci per cento)”.
Quasi 8 mesi dopo, magicamente i lavori sono al 40%.

Come mai?

Forse il costruttore faceva come Penelope, che di notte disfaceva quel che di giorno costruiva???

“COSI’ IL COMUNE RECUPERA 800MILA EURO”…

Spieghiamo: siamo ottimisti e immaginiamo che la Vittoria Assicurazioni paghi senza batter ciglio la somma corrispondente alla mancata realizzazione delle opere non ultimate (fingiamo quindi di non sapere che per la ristrutturazione di Villa Teresa il Comune non abbia mai messo a disposizione l’area, ragion per cui al costruttore, per quell’opera che vale circa 120mila euro, nessuna inadempienza può essere imputata…ma non importa: fingiamo che vada tutto bene così). La fideiussione, che in origine assicurava le opere per oltre 1 milione di euro, oggi copre la cifra di 797.735,92 euro: circa 320mila euro sono stati stornati in quanto le corrispondenti opere – un parcheggio e l’ampliamento della Scuola Materna – sono state realizzate (facciamo finta di non sapere che per l’ampliamento della Scuola Materna ancora manchino all’appello la contabilità finale dei lavori e le polizze assicurative a copertura danni…e che nonostante ciò, la somma sia stata svincolata da fideiussione…ma tant’è). Facciamo i conti: il valore da convenzione del Polifunzionale (che a ben guardare andrebbe conteggiato al netto dello sconto del 15% sul preventivo lordo) è di 581.847,30; il 40% già realizzato (almeno così dicono) vale dunque 232.738,92; sul Polifunzionale la Vittoria dovrebbe riconoscere quindi la differenza, pari a 349.108,38; Poi ci sarebbero i 120.307,91 di Villa Teresa, ma solo il buon Dio sa se la Vittoria li riconoscerà, per le ragioni già scritte. nella migliore delle ipotesi si parla quindi di € 469.416,29; nell’ipotesi senza Villa Teresa, resterebbero solo € 349.108,38.

Possiamo far finta di non sapere anche che tutto questo giochetto comporta decine di migliaia di euro di oneri aggiuntivi relativi a spese legali, verifiche supplementari e manutenzioni straordinarie per una struttura incompleta che da 8 mesi giace nell’incuria esposta a tutti gli agenti atmosferici?
Domanda: chi pagherà la differenza? La Delfina Lucia srl in liquidazione dal 1 Aprile 2014?

Come promesso siamo stati ottimisti e non abbiamo voluto considerare l’ipotesi peggiore: che la Vittoria Assicurazioni trovi adeguati cavilli per contestare l’erogazione degli importi di cui sopra, considerati i comportamenti dell’amministrazione. Morale: “Così il Comune recupera 800 mila euro” ?? Ma per favore…

ESECUZIONE D’UFFICIO DELLE OPERE: “L’ITER SI ATTIVA IN AUTOMATICO PER CONTO DEGLI UFFICI”.

Questa frase, messa così, non ha alcun senso. “Casualmente”, infatti…l’iter si è attivato 4 anni dopo la scadenza!!!
Come mai la procedura non si è automaticamente attivata il 20/12/2010 (o il 1/03/2011 a seconda del criterio usato per i conteggi delle penali, ma poco cambia), quando le penali maturate avevano raggiunto l’importo pari al 10% del valore dell’opera (lordo, o netto dello sconto 15%, a seconda dei conteggi), come previsto dalla Convenzione???
Evidentemente anche alcune delibere di giunta possono modificare il corso di procedure “automatiche”: è il caso della Delibera n.52 del 31 agosto 2010, di cui abbiamo largamente parlato nei post precedenti. Di “automatico”, nella gestione di questo processo, c’è stato ben poco.

Il 5 MARZO ALLE 10 DELFINA LUCIA SRL, L’INADEMPIENTE, HA RICONSEGNATO IL CANTIERE DI VIA DA VINCI LIBERO DA QUALSIASI PERSONA O MEZZO D’OPERA.

Prendiamo atto…(o meglio, prendiamo per buono) che il 5 marzo alle 10 Delfina Lucia srl in liquidazione e la FAV (l’impresa che aveva sub-appaltato i lavori dalla Delfina Lucia), in ossequio a quanto contenuto nella determina di escussione della fidejussione (che impone la riconsegna del cantiere “libero da persone, materiali, attrezzature e mezzi d’opera”) hanno riconsegnato il cantiere libero da persone … lasciando in sito, oltre ai materiali, la gru, la baracca e pure il bagno chimico di cantiere.

Un dettaglio tutto sommato poco rilevante, tuttavia nel mare di bugie raccontate su questa vicenda, ci chiediamo che senso (o quale utilità) abbia aggiungerne una gratuita…

Quanto al fatto che “Ora ci sarà una nuova gara d’appalto“, caro vicesindaco Marco Beretta, ci auguriamo che l’amministrazione abbia almeno l’accortezza di non prendere ulteriori impegni prima di avere certezza di poterli onorare.

Correzzana Viva © 2019

Questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi